Bar
TUTTE LE DOMENICHE
APERTO
IL BAR DEL CENTRO
DALLE 8:30 ALLE 12:00
Bar
TUTTE LE DOMENICHE
APERTO
IL BAR DEL CENTRO
DALLE 8:30 ALLE 12:00
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Consiglio pastorale
Consiglio Pastorale Parrocchiale

Scopri i membri del Consiglio Pastorale Parrocchiale e del Consiglio Pastorale per la Gestione Economica

Noi associazione
Noi Associazione

Il Circolo “SAN GIOVANNI BOSCO - APS” di Arino di Dolo (in provincia di Venezia ma realtà appartenente alla diocesi di Padova) è nato con atto costitutivo in data 19 marzo 2000. La propria sede è presso il Centro Comunitario Parrocchiale.

ACR
ACR - Azione Cattolica Ragazzi

L’ACR è una speciale esperienza di Chiesa che nasce, vive e cresce all’interno della comunità parrocchiale e che, attraverso originali iniziative di fraternità ed esperienze comunitarie rispondenti all’età, dona a ogni ragazzo la possibilità di incontrare personalmente il Signore Gesù.

GAC
GAC - Gruppo Giovanissimi

I gruppi ‘issimi sono un dono nelle nostre comunità. Per chi vi partecipa è un’occasione per sentirsi liberi dentro un gruppo che vive un percorso di crescita e formazione.

Centro Comunitario
Centro Comunitario

Il centro comunitario, situato in via chiesa, è una struttura parrocchiale dotata di molti spazi dedicati ad attività parrocchiali e attività ludico-sportive.

Scuola dell'Infanzia
Scuola dell'infanzia

La Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Arino si trova nel centro del paese vicino alla Chiesa dedicata a San Michele Arcangelo.
La Scuola, autonoma e di ispirazione cattolica, vive e si esprime operativamente nel Comune di Dolo.
E’ gestita dalla comunità parrocchiale, è espressione di una cultura e di valori profondamente radicati; svolge un servizio senza finalità di
lucro a vantaggio di tutti i bambini, senza discriminazioni.

Sagra
Sagra di San Michele Arcangelo
previous arrow
next arrow

PRECARIETA'

Abbiamo accanto e vediamo lontane tantissime situazioni di
precarietà. Ma un conto è esserne spettatori e un altro
sperimentare sulla propria pelle questa condizione. Un
pomeriggio mentre mi intrattenevo sul piazzale della chiesa con
alcune persone uscite dalla Messa ho visto passare un signore
in bicicletta. Il suo sguardo è andato verso il campanile quasi
per leggere l’ora. Ma il campanile da quel terribile evento del
17 aprile offre sempre e solo la stessa ora: 16:12. Un’ora
precisa e terribile fissata in modo indelebile nella memoria a cui
sono seguiti e continuano a seguire giorni di precarietà per
l’assenza di tante cose e il mancato ripristino di altre. Una di
queste sere è venuta alla Messa con familiari e nipoti una nonna
per ricordare nell’anniversario il marito.
Una persona conosciuta in modo più personale e diretto in quel
frangente, esemplare nella cura e nell’attenzione al caro
congiunto. Pur in una situazione fisica non facile non manca
quasi mai alla Messa festiva. Trova forza e sostegno nella fede
ed è di grande esempio per i suoi. Terminata la Messa è venuta
in sacristia e mi ha dato un’offerta dicendomi quanto le manca
il campanile e il suono delle campane e aggiungendo di voler
dedicare a questo il suo dono. A chi mi chiede come sto,
rispondo: di salute bene ma tutta questa precarietà mi sta
facendo moralmente molto male. Il commento di P. Ermes
Ronchi al vangelo della prossima domenica dice: “Il vangelo di
Marco, concreto e asciutto, ci rimette con i piedi per terra, dopo
le ultime grandi feste che ci hanno fatto volare alto. Si riparte
dalla casa, dal basso, dai problemi”. Proviamo a ripartire
magari trovando più forze e maggiore condivisione per
superare la precarietà.

L’ARCIPRETE DON SERGIO

Orari S. Messa

PERIODO INVERNALE

Lunedì, Mercoledì, Venerdì  ore 18:00
Martedì, Giovedì ore 9:30
Pre-festivo ore 18:00
Festivo ore 8:00 – ore 10:00

PERIODO ESTIVO

Lunedì, Mercoledì, Venerdì  ore 18:30
Martedì, Giovedì ore 9:30
Pre-festivo ore 18:00
Festivo ore 8:00 – ore 10:00